venerdì 27 marzo 2009

Soccia!

Domenica e lunedì sarò in quel di Bologna per seguire un seminario sulle cooperative (e di conseguenza non potrò essere invece a Bari, il 29, per visitare il Levantecon -___-) .
Partirò domani sera con il bus, quindi avrò la maggiorparte della giornata a disposizione per preparare le ultime cose tra le quali, in ordine sparso:
- comprare le batterie per il lettore mp3;
- fare la valigia (!!!)
- prelevare i dindi al bancomat (da che è assai improbabile che possa pagare l'albergo a baci);
- fare la spesa per i gatti (che altrimenti mia madre se ne scorda);
- ricaricare il cellulare;
- ricaricare la batteria della digitale (che comunque non ho ancora deciso se portarmi appresso per fare qualche foto per la città nella giornata, spero soleggiata, di domenica);

Sembrano tutte cose estremamente semplici, lo ammetto, ma ho assai timore per la preparazione della valigia.
Non perchè, in sè, la trovi una cosa ardua, tutt'altro. Quanto perchè, avendo sicuramente mia madre nei paraggi, sarà arduo non farle prendere iniziative (in gergo, picci) in merito al farmi portare dietro capi assolutamente inutili, pesanti ed ingombranti (per la serie, la valigia è mezza vuota, rimpila, no?) che non avrò neanche il tempo materiale di indossare visto lo scarso giorno e mezzo di residenza.
Per cui, salvo imprevisti, a martedì ^_^

lunedì 23 marzo 2009

Bof musicale

Rubato da altri blog, la cosa mi è parsa simpatica e clono.

Scegli un cantante o un gruppo e rispondi alle domande usando solo titoli delle sue/loro canzoni.

Scelgo: Pearl Jam

SEI MASCHIO O FEMMINA? Jeremy
DESCRIVITI: Dissident
COME TI SENTI IN QUESTO MOMENTO? Alone
COSA PROVANO LE PERSONE QUANDO SONO CON TE? Indifference
COME DESCRIVI LA TUA ULTIMA RELAZIONE? No way
DESCRIVI LA TUA RELAZIONE CORRENTE: All or none
DOVE VORRESTI TROVARTI ORA? Garden
COSA PENSI DELL’AMORE? Low light
DI' UNA COSA CHE TI MANCA ORA? Wishlist
COSA DICI QUANDO SEI FELICE? Hail, hail
E QUANDO SEI TRISTE? Get right
COM’È LA TUA VITA? Black, red, yellow
COSA CHIEDERESTI SE AVESSI A DISPOSIZIONE UN DESIDERIO? Immortality
DI' QUALCOSA DI SAGGIO: Nothing as it seems

Le parole che non ti ho mai detto


Non è un post romatico/depressivo, lo tengo a precisare!
L'altroieri sera, da una chiacchierata con Eli, è uscita fuori la parola "discola".
Lì per lì ho pensato a come mi piacesse e suonasse la parola stessa e anche a come, oggi giorno, non credo venga particolarmente usata.
Come questa, sicuramente, ce ne sono tantissime abbandonate, cadute nel dimenticatoio, perchè fuori moda o magari sostituite da inglesismi vari (pensiamo a computer al posto di elabotarore elettronico).

Orsu, quì dappresso elenco le prime che mi sovvengono in mente:

- ordunque
- orbene
- cooptare
- desueto
- speme
- iosa
- genetliaco
- cribbio
- perbacco
- capzioso
- immarcescibile
- sagace
- equipollente
- desinare
- garrulo

sabato 21 marzo 2009

Inchinatevi!

Ieri a ora di pranzo, mentre portavo alla mia bocca un succulento (e piccante) cucchiaio di pasta e patate, dalla vicina TV sento una voce autorevole non udita da anni e anni.
Lascio il cucchiaio, e a bocca aperta mi volgo verso l'apparecchio d'intrattenimento, riconoscendo la figura in esso trasmessa:


http://www.youtube.com/watch?v=WhhKpwgrnlQ

giovedì 19 marzo 2009

Il bastone e la carota


Ieri pomeriggio ennesima giornata di "formazione", questa volta trascorsa nell'ascoltare un paio di responsabili provinciali di Equitalia (in pratica una società statale - in proprietà dell'Agenzia delle Entrate e dell'INPS - addetta alla riscossione di nazionale di vari tributi).
Nelle oltre 3 ore di corso con annesso dibattito (e con annesso e intermezzo coffee break dal quale, finalmente, sono riuscito ad addentare un pasticcino al cioccolato ed un mezzo succo all'ananas!), ci venivano comunicate varie e nuove metodologie di riscossione talvolta decisamente invasive (c.d. il bastone), ma spuntavano anche istituti favorevoli ai contribuenti quali, uno su tutti, la rateizzazione (c.d. la carota).

La sensazione che, comunque, un pò tutti i presenti hanno avuto alla fine del corso è stata all'incirca la medesima:

Per morire e per pagare c'è sempre tempo!

martedì 17 marzo 2009

Ho fatto 24 cose stupide su 50 (bof...)

Istruzioni: copia e incolla il testo sulle tue note metti una X vicino alle situazioni che ti sono capitate, e metti come oggetto: ''ho fatto "numero" su 50 cose stupide"
01. Far cadere il chewing gum dalla bocca mentre parli. [X] (mai stato un grande patito, forse per questo non riesco neanche a tenerlo bene in bocca)
02. Salutare qualcuno per strada per sbaglio. [X] (mi capita talvolta anche il contrario, però si è capitato)
03. Sbattere contro una porta o qualcosa di trasparente. [X] (sì, ma ero al buio, ho l'attenuante)
04. Chiamare due volte lo stesso numero nonostante ti abbiano già detto che ti sei sbagliato. [ ]
05. Pensare qualcosa di divertente, ridere tu solo e notare che gli altri ti guardano come un tipo strano. [X] (questo capita quasi giornalmente)
06. Sbattere contro alberi, cartelloni, cabine telefoniche mentre cammini.[ ]
07. Poterti leccare il gomito.[ ] (no però c'ho provato e non ci sono riuscito!)
08. Dopo aver letto la n.7 hai provato a leccarti il gomito e non ti è riuscito.[X] (cvd)
09. Inviare un sms al destinatario sbagliato. [X] (sì, per fortuna mai scritto nulla di compromettente ^__-)
10. Metterti la scarpa destra al piede sinistro o viceversa.[X] (mi capita talvolta con le ciabatte)
11. Uscire con l'etichetta dei vesititi ancora attaccata.[] (però, quando compro le giacche, in genere esco con le tasche ancora cucite!)
12. Strozzarti con la tua stessa saliva. [X]
13. Entrare in una macchina che non è la tua o quella con la quale eri venuto.[ ] (magari avvicarmi o scambiare la macchina sì, ma entrarci no. chessò Lupin?)
14. Confondere sale o zucchero ai pasti/bevande.[ ]
15. Aprire al contrario la scatola dei medicinali e incontrare il foglietto illustrativo. [X] (ma perchè c'è un verso?)
16. Aprire la doccia e bagnarti la faccia col getto.[X]
17. Ingoiare un insetto involontariamente.[X] (e a patto di non essere in qualche paese orientale, la vedo dura che qualcuno lo faccia volontariamente...)
18. Incendiare qualcosa accidentalmente.[ ]
19. Bere qualcosa con la bocca e finire per fartela uscire dal naso/occhi. [X] (dal naso sì, ma anche dagli occhi si può???)
20. Dormire e svegliarti col cuscino pieno di bava. [X]
21. Dormire in classe anche ad occhi aperti. [ ]
22. Aprire una bibita frizzante, bagnarti tutto, chiuderla di nuovo e al riaprirla bagnarti ancora tutto. [ ]
23. Raccontare qualcosa e dimenticarti di ciò di cui stavi parlando. [X] (soprattutto quando sò puttanate)
24. Arrivare alla vetrina e dimenticarti cosa volevi comprare. []
25. Cercare di servire da bere con la bottiglia tappata. [X]
26. Usare le dita per fare addizioni semplici. [X]
27. Dormire nell'autobus/metro/treno e mancare la tua fermata. [ ]
28. Chiudere una porta che si apre solo da dentro e lasciare le chiavi dall'altro lato [ ]
29. Metterti vestiti al rovescio o dal lato sbagliato. [X] (mi capita con le magliette intime bianche)
30. Cercare qualcosa dappertutto per scoprire che ce lo avevi in mano. [X]
31. Aprire il bidet e scoprire che l'acqua è bollente. [ ]
32. Andare a votare senza un documento d'identità. [ ]
33. Ingoiare il chewing gum. [X ] (vedi 01)
34. Andar a comprare qualcosa senza soldi. [ ]
35. Fare una fila di 3 ore per scoprire che era quella sbagliata. [X] (tre ore no, ma qualche minuto sì)
36. Mettere le dita nel ventilatore stiracchiandoti. [ ]
37. Tuffarti e sbattere la faccia sul fondo. [ ]
38. Ridere con la bocca piena d'acqua e sputare tutto. [X] (anche questo, a chi non è mai successo?)
39. Perdere una scarpa mentre cammini e tornare indietro a recuperarla. [X]
40. Bruciarsi i piedi con la sabbia calda e far finta di niente [ ]
41. Uscire o entrare in acqua e che ti si abbassi il costume.[X] (i bermuda dell'anno scorso dovevo stare attento a non perderli quando uscivo dal mare...)
42. Entrare nella classe sbagliata. [ ]
43. Far cadere oggetti nel water. [ ]
44. Accendere il fuoco sotto ad una pentola senz'acqua. [ ]
45. Entrare nel bagno del sesso sbagliato [ ]
46. Inclinare il bicchiere prima di bere e bagnarti tutto.[ ]
47. Lasciare la macchina senza freno a mano e correre per recuperarla.[ ]
48. Accendere la sigaretta dal lato sbagliato e cercare di fumarla comunque [ ] (non fumo)
49. Chiamare la maestra mamma.[ ]
50. Sbattere contro qualcuno e cercare di proseguire entrambi dallo stesso lato [X]

domenica 15 marzo 2009

Orgoglio maschile

Barbie ha compiuto 50 anni, embè ?!?
E' bionda, è ricca, è formosa, ha cani, gatti, cavalli, case, aliscafi, camper, cugine, sorelle e pure un (bistrattato) fidanzato; e allora ?!?
Per quanto possa avere, mi spiace, ma non sarà mai come...BIG JIM!!!
Che fico! Ci pensavo proprio l'altro giorno quando al TG parlavano della bambola bionda, qualcosa del genere: "ma del povero Jim nessuno si ricorda?"
E, maschietti di una certa età, non negate di avere avuto qualche giocattolo del testosteronico Jim perchè non ci credo!
Io per primo ne ho avuti, a memoria, almeno 2. Quello con la moto sicuro, e anche quello che cambiava faccia (chiamat, non a caso, 004 visto che poteva cambiare, appunto, 4 volti).




Poi ho avuto la mitico Fuoristrada (e quello, sono certo, dovrei avercelo stipato sotto metri di polvere giù nel mio box assieme ad altri vecchi giocattoli)





Ma in quasi 15 anni di onorata carriera, quante versioni di Big Jim sono state sfornate? E quanti suoi accessori? Penso dozzine, tante da ricordare, tante ambientazioni dalla spystory allo sport, dal far west al safari, dallo spazio ai vascelli pirateschi.

Insomma, davvero per tutti i gusti.

E roditi d'invidia Barbie perchè, tu, al contrario di Jim, un rinoceronte non lo hai mai avuto!

mercoledì 11 marzo 2009

Antò fà caldo...



Da una recente ricerca pare che la temperatura, l'umidità e la pressione atmosferica siano le cause scatenenti dei mal di testa.
A prescindere dal fatto che tale ricerca si poteva anche evitare (chi di noi, ad una improvvisa cefalea, non ha mai detto o pensato "colpa del tempo"), forse potrebbe venire meno uno dei contraccettivi più potenti in possesso delle donne?

Basterà quindi spalancare le finestre per fare giro d'aria, accendere il climatizzatore/deumidificatore, bere qualcosa di fresco, e via a farlo come i caimani?

C'ho l'anca sbilenca


E sfido chiunque a non avercela dopo aver sceso per tre piani di scale, con l'aiuto di un tipo dal fisico di lanciatore di susine, una vecchia quanto pesante fotocopiatrice.

Il fattaccio risale a ieri pomeriggio, ma stamane, al mio risveglio, mi sento tutto un dolore alla zona lombare...ci vuole solo una bella ernia e stò da dio!

domenica 8 marzo 2009

Donne senza gonne


Oggi è l'8 marzo. E' la festa della donna e, diciamocelo, per molti di noi maschietti è l'occasione (se non l'obbligo) per deturpare incolpevoli alberi di mimose o, al peggio, riempire le tasche dei fiorai, per presentarci, con sorriso ebete e con dei ramoscelli puzzolenti che fanno polvere, al cospeto di sedicenti donne per riceverne, in cambio, un bacio, un grazie e, per i più fortunati, anche qualcosa in più.

Siamo fatti così, dalla notte dei tempi, lo sappiamo e lo sapete.

La "festività" di oggi dovrebbe essere, nel mio pensiero, un momento, per le donne ovviamente, per vedersi e fare un bilancio del loro modo di fare.

Ebbene, io da uomo (alquanto perennemente incazzoso), il bilancio lo faccio, anzi, lo subisco.
Non me ne vogliate, probabilmente mi si svuoterà il blog della presenza femmnile e pazienza, ma se la tanto famosa parità (paventata e/o meritata) consisteva semplicemente nel raggiungere (e forse anche superare) l'uomo in stronzaggine e bastardaggine, beh...forse forse c'è qualcosa che non va.

Le donne, per quanto ne sia deluso e talvolta spaventato, non credo siano quello che sono (o appaiono) oggi giorno.
Arriviste, presuntuose, orgogliose, ipocrite e alquanto menefreghiste, non penso lo siano tutte per grazia di qualche dio o demone.
Insomma, per quello, scusateci donne, ma c'eravamo già noi uomini! E' già dura confrontarci con tipi arroganti e testosteronici pronti a fotterti da dietro non appena volti lo sguardo per un secondo, e sinceramente non credevo di dover fare la medesima cosa anche al cospetto di una donna (che magari non ti fotte, ma ti pianta il suo bel tacco da 11 nel mezzo del qu).

Non dico che dovreste stare a casa a far figli e a rammendare le famose calzette (sfido ancora qualche donna a saper tenere un ago in mano a patto di non essere, forse, infermiera o appassionata di baboline voodoo), ma...davvero il meglio che sapete fare è questo? Avere l'aspirazione di sculettare in giovane età per diventare veline, troniste, schedine, fidanzatine di calciatori o imprenditori?
E quando vi laureate e diventate professioniste, l'aspirazione è solo quello di diventare tali per guardare, secondo voi, un uomo dall'alto in basso (cosa che, in genere, all'uomo medio conta poco visto che vi osserverà al massimo all'altezza delle tette)? O magari per rinfacciargli, ogni 3 secondi, che siete una donna e non volete favoritismi (salvo poi osservarli, con sguardo da Bambi, quando vi servirà quella mezzora di permesso per andare dall'estetista)?

Mi spiace, ma quando vedo (e ne vedo parecchie, ahime) di donne a questo modo, ripeto, ho paura, e anche un pò vergogna.
Vergogna come uomo, vergogna per aver favorito la costruzione di un essere simile in tutto e per tutto a noi (solo nei difetti) ad eccezione del pisello.

Molte donne se ne escono con trita e ritrita frase "il mondo in rosa è il migliore", e, credetemi, ne sono assolutamente certo.
Solo che, le donne, voi donne, come tali, state ancora decidendo che punto di rosa scegliere!

venerdì 6 marzo 2009

Ouroboros



Sono senza fiato ma riprenderò a respirare

Ho lo stomaco chiuso, ma l'appetito ritornerà

Non riesco a star fermo, ma mi fermerò e dormirò

Preferisco rimanere diguino anzichè mangiare il tuo pane

Preferisco zoppicare anzichè camminarti accanto

Ogni fine è inizio

giovedì 5 marzo 2009

AAA

Cercasi donna di razza dopo troppe bastarde.

domenica 1 marzo 2009

Il mondo corre perchè è vario

Da quasi un mesetto ho ripreso a correre. Importerà a pochi sinceramente, per cui, tranquilli, il motivo del post non è questo.
Certo è che, fino ad oggi, ho visto e incrociato una discreta varietà di corridori che quì elenco in senso sparso:
1) persone anziane, che per lo più camminano velocemente (sembrando, sinceramente, un pò forsennate);
2) persone anziane che corrono MOLTO più di me (e sembro io il forsennato, probabilmente, ai loro occhi);
3) tipi fichi (in genere giovini), che sono vestiti griffati da testa a piedi anche per sudare e puzzare;
4) coppiette che, ogni 100 metri, smettono di correre per sbaciucchiarsi e tocchicchiarsi;
5) persone che, pur essendo in tenuta ginnica, camminano pochi metri, poi si siedono alla prima panchina e lì stanno per la successiva mezzora magari per leggere il giornale;
6) gente che porta a correre il cane (mentre loro stanno o fermi o camminano mooolto lentamente chiamando e fischiando il loro amico a 4 zampe circa con una cadenza di ogni 10 secondi);
7) fanatici della corsa (impossessati da qualche demone della velocità) che pistano veloci come il vento e che, sinceramente, mi fanno sentire una lumaca.

Ma oggi, sì, oggi ho conosciuto un nuovo tipo di corridore: quello che corre mangiando!

Ebbene sì, mentre parcheggiavo, incrocio un tipo abbastanza in carne, con tanto di tuta e scarpe da ginnastica, che mi corricchia di lato; nulla di anomalo in fin dei conti.
Nel passarmi appunto accanto, sento però un rumore inconsueto, un "crok crok" di sottofondo provenire dal figuro, per cui mi giro, aguzzo lo sguardo e finalmente noto che l'aspirante maratoneta tiene stretto tra le mani un bel pacchetto di patatine!

Bof...che pensare quindi?

Che forse fosse un modo per sentirsi meno in colpa per la dieta? Per la serie, se mangio e subito smaltisco ciò che mangio posso permettermelo?
O forse forse, anzichè integratori, barrette energetiche e quanto di simile, sia utile, durante lo forzo dell'attività fisica, sgranocchiare anche delle gustose patatine?

Se è la seconda opzione, spero che le patatine le facciano anche al gusto paprika che sono le mie preferite ^_^

Il lato costoso della Forza

Ieri pomeriggio, complice un bel pomeriggio di sole, ho sequestrato mia madre e con lei ci siamo avviati in quel di Taranto.
Arrivati nel primo pomeriggio non solo non abbiamo avuto problemi a trovare parcheggio, ma ci siamo goduti un bel pò di tranquillità da che, la ressa, era ancora da venire.
Ci siamo fatti una bella passeggiata sul lungomare, ci siamo presi un caffè, e abbiamo parlottato.
Poi, con calma, ci siamo spostati (sempre a piedi) verso la via principale e centrale di Taranto per vedere un pò di vetrine e, al caso, comprare qualcosina agli sconti.
Di cose carucce, per la verità, ce n'erano fin troppe. Avevo anche deciso di comprarmi, infine, un paio di scarpe ma, solita sfiga, nonostante ci fosse il mio numero, il 45 , mi stavano un pò strette alla punta, per cui ho dovuto desistere non essendocene di numeri superiori.

Ma l'oggettino che mi è rimasto quì (dove quì è all'incirca all'altezza della carotide) è stato questo peluche di Yoda.

Che, però, causa le mie solite seghe mentali, non ho comprato (nonostante il prezzo non certo proibitivo, 16 euri).

Ed è stato davvero un peccato perchè, sono quasi certo, il maestro jedi avrebbe infine completato il mio addestramento facendomi, a tutti gli effetti, diventare:

SUPERPIERPA

P.S. La foto in questione è opera del mio cuginotto CMT.
P.S. 2 Purtroppo la faccia (in particolare il naso) sono invece opera dei miei genitori.