giovedì 31 dicembre 2009

Utile o Perdita?

Un pò per deformazione personale, un pò perchè il periodo lo consente (o quasi lo impone), mi accingo anche io a tirare un pò le somme di questo 2009 che sta volgendo mestamente a termine.
L'anno passato, più o meno di questi periodi, scrissi un post analogo con un'elenco di cose da fare per l'anno a venire: un promemoria, in sostanza, che mi avrebbe permesso di migliorare anche di un centimetro la mia vita in senso lato.
Dunque, andando pù o meno a memoria, le cose positive (chiamiamoli ricavi per mantenere la nomenclatura commercialistica) sono state, ovviamente in totale spiritioanarchico e soggettivo, più o meno queste (in ordine sparso, non d'importanza):

a) ho imparato ad usare il T9 per gli sms;
b) ho iniziato a frequentare un master che spero mi porti buoni frutti in termini lavorativi e (si spera) economici;
c) mi sono fatto crescere la barba;
d) ho fatto un pò più d'attenzione al vestiario (nel senso che ho iniziato, per quanto possibile, a "tirarmi" un tantinello di più...);
e) ho letto molto tra libri, fumetti e girnali vari;
f) ho comprato una nuova bicicletta;
g) ho leggermente migliorato il mio caratteraccio (ma giusto di un pò...il lavoro quì è ancora luuuungo);
h) sono andato al concerto degli Alice in Chains a Milano;
i) ho abolito quasi del tutto le chat dalla mia vita sociale;
l) ho riso e sorriso di più;
m) ho conosciuto nuova gente, fatto amicizie, per lo più con persone simpatiche ed interessanti;
n) sono andato in barca a vela;
o) ho affrontato (ma non vinto del tutto) la paura di volare;
p) ho fatto da padrino al mio ultimo e fiammante nipotino;
r) ho vinto una bottiglia di vino alla tombola (questa fresca fresca di ieri sera ^_^).

Passando alle cose negative (cioè i famigerati costi):
a) ho mandato a quel paese un paio di persone che erano o potevano essere imporanti;
b) ho brontolato tanto, ancora troppo;
c) nel lavoro non ho avuto i miglioramenti economici che mi aspettavo;
d) con le donne continuo ad essere una frana, anzi, un disastro naturale;
e) quando mi incazzo meno ancora troppe rasoiate;
f) ho fatto troppe volte da zerbino a persone di scarso valore umano e invece mi sono eretto a giudice con chi non se lo meritava affatto;
g) ho perso altri capelli;

Ad occhio e croce sarei tendente a determinare una sostanziale perdita comunque non drammatica.
Per peso specifico delle passività, per quanto inferiori nel numero, non posso certo paragonare una nuova bicicletta alle disavventure socio-affettuose di vario genere.
Comunque, per quanto il risultato lo reputi negativo, ci sono segni incoraggianti di miglioramento ed ulteriore incremento degli elementi positivi.
Ciò nonostante è d'obbligo per me focalizare l'attenzione su una serie di nuovi obiettivi da perseguire nell'anno a venire:

1) credere più in me stesso;
2) cercare ulteriori conferme alla teoria che tra uomo e donna può esserci anche dell'amicizia;
3) guadagnare di più;
4) andare a vivere da solo;
5) prendere la patente per moto;
6) comprarmi la moto (questa la vedo dura, ma la inserisco lo stesso);
7) andare a qualche altro concerto;
8) fare qualche viaggio all'estero (e no, S.Marino ed il Vaticano non contano!);
9) comprarmi qualche sciocchezza, anche non di prezzo infimo, per soddisfare alcuni reconditi desideri senza sentirmi poi in colpa (es. un bel modellino della serie soul of chogokin, una serie completa di qualche manga o fumetto, ecc...);
10) andare a Lucca Comics;
11) lasciare aperta la porta del cuore perchè c'è una donna già in cerca di meeeee (e anche questa la vedo dura!)
12) dimenticare certe strofe di canzoni come quella appena scritta al numero 11;
13) scrivere un racconto che da tempo frulla nella mia testa;
14) coltivare qualche hobby (fosse anche collezionare muffe, spore e funghi!);
15) vedere le sfumature tra il bianco ed il nero.

E insomma, l'è dùra...

b(u)o(n)f anno

lunedì 21 dicembre 2009

Regalando


Lo shopping è terapeutico, di questo ne sono quasi certo. Per questo, un pò alla maniera femminie, mi sono dato a qualche acquisto natalizio.

Nell'ordine ho pensato prima ai familiari più vicini (madre e fratelli), poi a qualche pensierino per persone amiche, infine qualche pensierino-ino per alcuni conoscenti.

Ciò nonostante ho comprato anche un paio di regali (rientranti nella categoria pensierini e pensierini-ini) che putroppo non potrò regalare per motivi vari (primo tra tutti il mio carattere della cippa).

Ed è un pò triste, comprare regali che poi non si possono dare. Ma sono fatto così, storto, perchè penso sempre che dopo le rasoiate si possa mettere un cerotto e far finta quasi di nulla.
Essì, anche quest'anno sono stato decisamente cattivo...


mercoledì 9 dicembre 2009

Io e M.

Sono un pò in fase down, e per tirarmi un pò su (o magari anche azzopparmi ancora di più, come mio classico) elenco giusto un paio di cose riferite al mio recente viaggio in quel di Milano per il concerto (bellissimo) degli Alice in Chains.

Allors...

Per strada a Milano:
1) M. che passeggiava assieme a me nelle vicinanze del Duomo, viene salutato da una bella ragazzina (a conto mio poco più che maggiorenne) che in pratica se lo mangia con gli occhi!
Io, che passeggiavo assieme ad M. nelle vicinanze del Castello Sforzesco, vengo salutato e avvicinato da un prestante poliziotto che mi chiede i documenti!

Al Palalido:
2) M., viene avvicinato da un'altra bella ragazza che gli chiede di scattargli una foto e poi, non contenta, se ne scatta una anche assieme a lui perchè "è carino".
Io, vengo avvicinato da un nerboruto (ma simpatico) pescarese che mi chiede di fare la foto alla sua megachiassosa comitiva di abruzzesi mentre urlano "birra!"

3) M., viene avvicnato da un ragazzetto che gli chiede cortesemente che ore sono.
Io, vengo avvicinato da un fattone che mi chiede placidamente se avessi da vendere del "fumo"!

No comment!