domenica 18 novembre 2012

Colori




Da ieri l'umore è grigio.
Fuori il verde degli alberi è bagnato dalle gocce trasparenti d'acqua.
Indosso una tuta rossa e blu.
Ho una sciarpina nera e grigia.

Prendo l'auto canna di fucile.
L'asfalto è nero lucido anch'esso per la pioggia.
Giungo al parcheggio giallo per le foglie secche.
Prendo l'ombrello nero.

Imbocco a piedi il lastricato di pietra grigia, le scarpe sono nere.
Dopo la salita si apre il piazzale di bianco marmo.
C'è ora la discesa color legno (che profuma o puzza di inzuppato).
E davanti la spiaggia grigia e pregna d'acqua.

Arrivo fin dove il sentiero grigio mi permette.
A metri il mare gonfio d'onde verdi sporche.
La schiuma bianca che s'infrange sulla battigia grigia.
In lontananza la nebbionila perla di acqua sollevata e pioggia.

Un sorriso bianchiccio nasce tra le mie labbra carne.
Gli occhi castani si rilassano.
Rimango fermo a contemplare e ricordare i colori.
Fin quando ritorno a casa e scrivo il tutto su una tastiera nera.


Nessun commento:

Posta un commento