lunedì 13 dicembre 2010

Placarmi (o anche, metallari questi bravi ragazzi, parte 2°)



Un po' come un coccodrillo piangente, dico, faccio, e poi mi lamento.
Ma sono, a volte, o almeno in questo caso, false lamentele.
Mi dico: "Pierpà, questo è l'ultimo viaggio per quest'anno!" e sistematicamente non lo è.
Mi dico anche "Pierpà, basta concerti per quest'anno!" e ne è uscito un'altro.
In soldoni (meno del solito e anche quì mi dico spesso "Pierpà, vedi di risparmiare!"), settimana scorsa, sono partito per l'ennesimo viaggio e per l'ennesimo concerto.
Visto che era da un po' che non c'andavo, sono tornato nella bella Toscana, Firenze per la precisione.
Mentre percorrevo il tratto dello scomodo viaggio d'andata (scomodo perchè il bus era stranamente pieno e perchè ero affiancato da due cazzari, di lato, e una mamma con bimbo che ogni ora si svegliava per piangere, davanti), ho fatto un paio di calcoli.
Penso di avere fatto circa una 20ina di viaggi buoni nell'ultimo anno solare, con un totale di km percorsi che si aggira tra i 29.000 e 30.000 km.
Se Wikileaks sapesse di me tutto ciò, avrebbe ben donde sul dubitare delle mie capacità di attenzione e resistenza...ma non lo sa, non sono un presidente del consiglio, e va bene così....
Il concerto, degna nota, è stato quello gasante ed esaltante dei Monster Magnet. Come in premessa di precedenti post, non sono proprio un metallaro doc e, sinceramente, i MM mi erano sconosciuti al 99%.
Ricordavo solo una loro canzone, e pure male. Ma ciò tolto, ho fatto lo zainetto, organizzato il viaggio, e partito con qualche dubbio.
Il concerto è stato bellissimo. Non a livello di quello degli Alice in Chains ma decisamente megliore di quello dei Blind Guardian (ometto l'HJF solo perchè quello era un festival e non one-shot come i 3 in premessa), vuoi per tanti piccoli motivi, prima tra tutti la location in quel di Firenze che, davvero raccolta, mi ha permesso di godere di una visuale e di una acustica eccezionale.
Inoltre il repertorio musicale dei MM mi è piaciuto da morire e quanto prima dovrò riempire le mie voragini d'ignoranza al riguardo.
Rimangono anche le considerazioni di cui in passato, sul fatto che il pubblico dei metallari/rockettari è assolutamente tra i più educati.
Infine, alcune (le mie solite) dissertazioni sparse:
- le fiorentine (come carne e come donne) sono assai appetibili;
- la ribollita è da rimangiare;
- le donne (fiorentine e no) vestite un po' dark un po' metal mi fanno sangue;
- i commercialisti di firenze fanno le stesse cose che faccio io (chissà perchè credevo che facessero cose assai diverse e migliori);
- l'asciugamano dell'albergo sapeva, questa volta, di arancini;
- una frase ascoltata in una libreria che rimmarrà scoltpita indelebile nella mia mente "scusa, ma mi hai cancellato dai tuoi contatti di facebook o per errore ti ho cancellata io?".

2 commenti:

  1. ma come meglio del concerto dei BG??? non ti parlo più! >.<
    :P

    RispondiElimina
  2. ahahah! sapevo che non avresti approvato ^__-
    però, sinceramente, ho preferito i MM. Un po' forse per l'effetto novità (tutti i loro pezzi mi sono piaciuti, al contrario di quelli dei BG, parlo di quelli più recenti che non hanno lo stesso appeal dei primi) un altro po' perchè al concerto forse eravamo una 50ina di persone scarse. Ero in sostanza a 5 metri dal palco e, se avessi voluto pogare un po', sarei arrivato praticamente sotto il palco. Acustica ottima, poi, e nessun problema tecnico (ancora rosico per Lord of the rings!).

    RispondiElimina