venerdì 30 ottobre 2015

Pioggia



Piove.
Sai che novità.
Piove tanto.
Sai che novità.
Forse ci allaghiamo.
Quella sarebbe una mezza novità.
La pioggia è democratica, forse comunista.
Cade su tutti, non fa differenze.
Puoi essere solo più furbo, previdente o fortunato a ripararti sotto qualcosa.
Ma altrimenti lei cade su tutti, indistintamente.
La pioggia porta spesso tristezza.
Se piovesse col sole forse sarebbe meno triste.
Ma non sarebbe pioggia allora.
"Quando piove e c'è il sole le donne vecchie fanno l'amore".
E' un detto che ho letto da qualche parte.
La pioggia è pure vita.
Cade acqua dal cielo in fin dei conti, e se non avessimo più acqua sai che casino.
Non è sempre un disastro.
La pioggia fa pensare.
Fa anche maledire.
"Stà cazzo di pioggia!".
La pioggia è l'ombrello, il cappuccio, gli stivali.
E' il tergicristallo perennemente consumato ed ingottito che striscia sul parabrezza.
La pioggia è ascoltarla.
Il ticchiettio contro le grondaie, le persiane e le finestre.
Stare sotto le coperte, nel tepore del letto.
E' fare l'amore...o sognare di farlo.




Nessun commento:

Posta un commento