martedì 14 giugno 2016

Brillanti idee

Circa 14 anni fa ebbi la brillante idea di laurearmi...
Mi riposai circa una 15ina di giorni, poi qui a nel mio tristerrimo paese dopo 15 giorni a non fare nulla cominci a meditare il suicidio...
Per cui ebbi l'altra brillante idea di cercare da subito lavoro. Che a 25 già mi sentivo vecchio; non sia mai divertirsi un attimo, partire per un viaggio, cercare un poì di gnocca o cose simili: quasi quasi pensavo già alla pensione, quindi meglio muoversi.
Provai cercando qualche azienda esistente sul postso...e mi misi a ridere io per primo, che era più facile trovare l'arca perduta o qualche pokemon leggendario
Unica alternativa era quella propostami di fare il praticante per un commercialista...
Mi dissi: "vabbè, ci provo. alla meglio fa curriculum."
Il curriculum, ovviamente, non lo fece perchè le centinaia di cv spediti ai tempi per tutta Italia sortirono meno effetto delle creme che ti fanno dimagrire dormendo...
Iiniziai quindi questo mestiere così, per scherzo, per noia e per necessità.
Che il lavoro, diciamoci poche cazzate, non te lo puoi sempre scegliere.
Spesso ti sceglie lui e non per le tue doti.
Poi 6 anni fa quasi, altra brillantissima idea; decisi di mettermi in proprio con quel moto d'orgoglio tipo: "se devo giocare a questo gioco applico le mie regole!"
  Einvece anche quelle non le applico io, ma i clienti, l'agenzia delle entrate, l'inps, la camera di commercio, il governo e, prima di me, forse anche king, soldatino e dartagnan.
E' anche una questione di coraggio, per carità.
Il coraggio di dire no, voglio altro, o di dire si fa come dico io.
Io non ce l'ho avuto.
Per non aver avuto coraggio una singola volta ora devo aver coraggio tutti i sacrosanti giorni.
Non è una lamentela, è una constatazione.
Che coi se si combina poco.
Che...se fossi foco arderei.
...se avessi sei ruote sarei Optimus Prime!

Nessun commento:

Posta un commento