martedì 27 luglio 2010

Corro troppo!

Già fa caldo (anche se al momento c'è un pò di refrigerio portato da un piovasco pomeridiano), già io non è che sia noto per la mia pazienza.
In più ci mettiamo che pare io sia dotato di una specie di calamita che attira solo persone "strane", e allora, capita, che poi mi stanco.
Mi stanco a pensare, ripensare e ri-ripensare. Stessa triplice reiterazione per immaginare, organizzare, preparare, anche sognare.
E alla fine?
Tutto inutile, ovviamente. Crolla tutto come il famigerato castello di carte. Un colpo di spugna e via!
Tanto, come spesso mi sento dire: "Corri troppo!"
E quindi?
Trema Usain Bolt!

2 commenti:

  1. mah io sono per il correre in certe cose, che serve aspettareß poi se il castello crolla pazienza, se ne fa un altro, oramai sono una specialista... il guaio é che piú si va avanti con gli anni e meno voglia si ha di ricominciare a fare il catello... ma mi sa che tu sei ancora giovane :-)

    un abbraccio da Vienna

    RispondiElimina
  2. A me le persone "strane" piacciono di solito più di quelle "normali"....certo dipende qual è il margine della stranezza....forse, o forse sono più strana io di loro....bah...anche tu sei strano volendo....vabbè mi sto aggrovigliando.

    Vendono le magliette: barcollo ma non mollo, a me piacciono :-)

    cià..smuck

    RispondiElimina