mercoledì 16 giugno 2010

Zitto e mosca


Si lavora e si fatica per il pane e per quell'altra cosa.
Io, a quanto pare, non lavoro per nessuna delle due cose.
Mi mancano. E se forse della seconda se ne può, in alcune situazioni, farne un pò a meno (vedi pace dei sensi), della prima proprio no.
Ora...come alcuni sapranno, sono orfano di padre. Probabilmente questa sfortuna non è stata sufficiente alle sfere alte lassù perchè continuano a farmi umiliare, incazzare e se continua così anche ammalare.

Non è giusto che dopo tanti sacrifici si arrivi, come oggi, a metà del mese senza avere ricevuto lo stipendio!
E non, badate cari miei, perchè i miei esimi datori di lavoro non hanno soldi (ce li hanno eccome), la crisi la stanno subendo, ma non tanto da non permettersi di pagare i loro dipendenti.
E bene sapere anche che i miei colleghi (madri e padri di famiglia) lo stipendio lo hanno già bello e che preso.
Ma io, figlio della mosca bianca, posso aspettare. Perchè vivo con "mammà", perchè agli occhi dei miei datori di lavoro sono "fortunato", non ho spese impellenti, non ho un mutuo da pagare, non ho bollette da pagare, non ho neanche una cazzo di femmina da portare fuori per una pizza.
Per cui, justamente, non ho bisogno di soldi.
Lavoro per la patria, per la gloria, anzi, no, lavoro per loro che incassano soldi ma a me non me ne danno.
Già mi danno una briciola nonostante tutto quello che faccio e le responsabilità di cui sono caricato, ma non basta perchè quella briciola me la fanno anche desiderare!
E a parte boffare, al momento, non posso fare granchè. Posso anche parlare (ieri, come in passato, l'ho fatto) ma non ottengo risultati. Posso anche incazzarmi, ma non ottengo lo stesso risultato.
Tanto il coltello (ed il portafogli) lo tengono loro in mano. Io devo solo ingoiare i bocconi amari, chinare il capo e tirare avanti fin quando mi è possibile.
Ma sono davvero stufo, esasperato, stanco e nervoso e non so per quanto potrò ancora reggere a queste meschine condizioni.

2 commenti:

  1. perlomeno ti pagano i contributi... spero!

    RispondiElimina
  2. ...la crisi...quante cose ci fa sopportare.

    RispondiElimina