mercoledì 12 agosto 2009

Asociale marino?



Sono in vacanza! Come molti in questo periodo d'altronde. Pure troppi oserei dire con il rischio di risultare, come sempre, antipatico. Ma più che la folla è la caciara che mi innervosisce.
E così, dopo alcune domeniche e un paio di giorni passati in lidi a pagamento (che teoricamente dovrebbero essere tranquilli) ho deciso di rispolverare il vecchio ombrellone e piantar tenda nei tratti di spiaggia pubblici.
Certo, ci sarà un tantino meno di pulizia, non avrò il beneficio di un ombrellone stabile (oggi, il mio, causa vento, m'è caduto 2 volte, e alla 3° l'ho lasciato lì nella sabbia! che si freghi anche lui insomma) della sdraio o di un lettino comodi, ma, diamine, non avrò nessun aspirante DJ che mi intontisce con musica truzza, nessun borioso animatore che con giochi e battute dementi pensa di essere un simpatico intrattenitore di folle e, soprattutto, non avrò la sensazione di essere una specie di wustel messo bene in fila, stretto accanto ai suoi simili, su una enorme piastra da cucina.

Ripeto, sono in vacanza.

1 commento:

  1. Sno ormai anni che prefeisco la spiaggia libera ai lidi balneari, se non altro per una questione di spazio vitale. Oh i truzzi ci sono anche lì e scendono in spiaggia con il megastereo, però, se la compagnia non ti piace puoi sempre portare l'ombrellone ;)

    RispondiElimina