venerdì 14 agosto 2009

E' facile fare il finocchio con il culo degli altri. Così come è facile pensare, talvolta, che farla finita sia la strada migliore.
Non so voi, ma spesso, nei momenti più tristi e difficili, ho pensato per un istante al suicidio. Non so se sia normale, non so se, tanto per cambiare, sia una mia stramba prerogativa. Sono forse una persona un minimo coriacea, o magari sono semplicemente un pauroso e un debole.
In quel momento in cui mi sfiora l'idea di farla finita non riesco a non pensare se l'atto, una volta concluso, mi renderebbe un coraggioso o un coglione.
Perchè, sia chiaro, decidere di togliersi la vita non è facile; in fin dei conti pare se ne abbia solo una, spesso schifosa, meschina, sotto la media, ma una sola rimane.
E ripensare poi al dopo, ai parenti, agli amici (mai domandati qualcosa tipo: chi verrebbe al mio funerale? qualcuno piangerebbe?) e al dopo-dopo, se davvero poi si trova la pace, la tranquillità e tutto è più bello o se si diventa solo cibo per vermi.
Sono domande esistenziali, che non hanno risposta, ma presentano solo congetture.

Ma questo post a che pro, qualcuno si potrebbe domandare? Hai avuto l'ennesima bastonata? La solita stronza che ha giocato con tuo cuore rivoltandotelo al posto dello stomaco? Casini al lavoro? No, questa volta no...

Beh, ieri sera quì a Policoro una ragazza (che stranamente di vista conoscevo anche io) pare si sia suicidata.
Non si sa ancora il motivo, e probabilmente mai si saprà essendo tanto intimo e forte il gesto estremo da lei compiuto.
Forse si sarà fatta le mie stesse domande, dandosi però risposte differenti. O forse non si sarà fatta nessuna domanda, troppo stanca, triste ed amareggiata, e avrà agito d'istinto. Non lo so, non posso saperlo, e non voglio saperlo.

Era una bella ragazza, carina, probabilmente anche brava e seria ma non ne conosco il nome, la incrociavo però spesso al ritorno dal lavoro, lei a piedi, io in bici. Non pareva le mancasse nulla per essere mediamente felice.

C'è tristezza nel mio animo in questo momento, da ieri sera. per la verità
Ma non critico, non dico "poverina, doveva provare a tirare avanti" oppure "è stata proprio una stupida!" perchè, in parte, la capisco.

1 commento:

  1. E dai Pier! Spero che la tristezza sia passata. Sono momenti...ricorda: sono solo momenti, non cedere, mai!

    RispondiElimina