sabato 13 novembre 2010

Il tempo passa come una ruspa, sul mondo e sulla mia testa


Il tempo è tiranno.
E penso, automaticamente, ai T-Rex che, porelli, si sono estinti. Ma il tempo, no, non credo si estinguerà.
Se non quando, anche il tempo, avrà fatto il suo tempo. E tutto, o nulla, cesserà semplicemente di esistere.
Ok...prefazioni pseudo filosofiche da appanzata di polpette a parte, mi rendo conto di essere una frana totale nella razionalizzazione del mio tempo.
Infatti, nella mia testa, avrei diversi progetti da iniziare. Diversio obbiettivi da perseguire. Parlo del comune e del consueto, dell'utile e del futile. Come può essere il ritagliarmi il tempo per le mie passioni o per i miei obblighi.
Purtroppo, mio limite, nei giorni lavorativi riesco a stento a concedermi un po' di rilassante lettura serale.
Avrei da studiare, avrei da preparare una tesi, avrei da continuare a cercare un nuovo lavoro, ma proprio non ce la faccio a stare dietro a tutto.
Allora, come di consueto, scarico tutto sul tanto amato week-end, come se in queste 48 ore scarse di "libertà" potessi fare di tutto e di più.
Ed invece non è per nulla così. Mi ritrovo a recuperare un minimo le energie spese nella settimana, a volte non riesco a fare neanche quello ed all'inizio del bistrattato lunedì, sono più scarico di una batteria usata.
La verità, triste e atroce, è che non ho più le forze di una volta, non ho più la determinazione e abnegazione che proviene dalla rampante gioventù.
Quello che faccio, a torto o a ragione, mi pare già più che sufficiente. Eppure vedo, leggo, sento, di super uomini e super donne, che hanno, almeno a parole, vita più intensa della mia.
E mi domando, lecitamente, come ce la fanno?
Sono io un "mandrone"? Un mezzo sfaticato che si stanca troppo facilmente? Uno che impiega il proprio tempo libero per scrivere cazzate sul proprio blog anzichè scrivere la tesi per il master?
Penso, sbagliando, di avere sempre il tempo per recuperare, per fare, per dire.
Pecco di presunzione. Pecco di concentrazione. Pecco di autostima. Perdo tempo nel peccare...

Nessun commento:

Posta un commento