giovedì 3 dicembre 2015

Gracile



Non ho per nulla un fisico statuario.
Ho la fortuna di essere solo un po' snello di mio. Non perchè non mangi, anzi.
Forse è perchè mangio cose tutto sommato genuine, se ancora qualcosa di genuino esiste, evitando più per caso che per scelta alcuni cibi spazzatura.
Tolto l'apparenza estetica, le mie difese immunitarie sono alquanto blande.
Con questa in corso, nell'anno 2015 penso di essermi buscato almeno 4 volte l'influenza.
Per dirla tutta, influenza è un termine inesatto. In genere prendo infreddature, colpi d'aria per come volete intenderli.
Il tutto, in genere, nasce dalla gola.
"Hai il collo come un cigno" mi disse qualcuno eoni fa.
Al pari di un cigno, però, appeno busco un po' d'acqua o di umidità la mia gola ne risente.
E dal mal di gola, nel 90% dei casi, l'evoluzione è la seguente: raffreddore, tosse ed infine febbre.
Al momento sono nella fase tosse e sto cercando, con vari rimedi medicali, new age ed ancestrali al contempo, di evitare il sopraggiungere dello stato febbrile.
Poi, in quanto maschio, sapete cosa vuol significare avere una febbre per noi "sesso forte".
E nulla. C'è poco da dire.
"Sei gracile"mi disse sempre qualcuno eoni fa.
E forse c'aveva pure ragione.
Certo, se la non eccezionale prestanza fisica la si unisce alla mia caparbia faciloneria con cui affronto i primi inesorabili freddi, è facile rimanere fregati.
Io sono il tipo che "l'ombello me lo porto, ma che senso ha aprirlo in un tragitto di 10 metri dal portone alla macchina (e viceversa)?" e anche del "il giubotto che lo metto a fare?" sempre riferito ai famigerati 10 metri di spostamento. 
E quindi, capirete, se poi i 10 metri diventano magari 100, se nel mentre non piove ma diluvia, non tira vento ma c'è la bora, ci casco facile.
Fatto sta che dovrei un minimo rinforzare le mie difese interne. Ho fatto un ciclo di fermenti lattici che, a detta di un estemporaneo guru della salute, mi ha detto mi avrebbe protetto un minimo.
Forse aveva ragione anche in questo visto che, almeno per ora, la febbre non è sopravvenuta.
Dovrei rinforzare anche le difese esterne, ovvero mettere una cazzo di sciarpa, un cappello di lana o anche solo infilarmi i giubbotti.
Dovrei anche tonificare un attimo l'esterno. Non vado a correre da secoli e anche la bici è giù nel garage in attesa che arrivi la prossima primavera.
Dal 9 novembre, quindi da quasi un mese, ho sulla mia scrivania un certificato medico di sana e robusta costituzione (?) che dovrebbe permettermi di segnarmi in palestra.
Nulla di che, non aspiro a diventare Conan il barbaro. Ma magari, un po' per passare il (poco) tempo libero in un modo diverso dal solito, un po' per tonificare sto fisico che con l'andare del tempo e dell'inattività si sta inesorabilmente arrugginendo, conto di iscrivermici.
Magari per la fine di questo strano 2015 ci riuscirò.

Nessun commento:

Posta un commento