sabato 17 gennaio 2009

Si lavora e si fatica per il pane e per la...


Non termino la rima per decenza.
Chi mi legge da quel pò che ho creato questo blog, saprà della mia volontà di migliorare un tantino la mia vita.
Nel famoso micro elenco che stilai in un passato post, parlavo della voglia di guadagnare qualcosa in più.
Per la serie, attento a ciò che desideri, pare potrei riuscirci e così, da oggi, ho iniziato a portarmi un pò di lavoro extra a casa.
Non credo sarà una cosa continua, si tratterà di cose sporadiche, ma se servono ad arrotondare un pò, sopra non ci sputo.
Però, correndo il rischio di essere il solito lagnone, speravo di poter guadagnare meglio senza dover incasinarmi anche i fine settimana (visto che fino al venerdì non stò certo a girarmi i pollici ecco).

Comunque, per il momento, tiro avanti anche così nella speranza di non lavorare, come spesso mi accade, solo per la gloria. Quindi neanche per il pane e, meno che mai, per l'altra cosa che fa rima con fatica.

Nessun commento:

Posta un commento