martedì 3 febbraio 2009

Poooovera stella!

Una delle cose più controproducenti di quando sono costretto a letto, a quanto pare, è il fatto che ritrovi naturalmente costretto a vedere la TV.
Soprattutto a vedere programmi che, nell'ordine:

1) non credevo esistessero:
2) non credevo fosse possibile concepire;
3) non credevo mi sarei mai ritrovato a vedere.

Ebbene, ieri pomeriggio (sempre attanagliato da una leggera ma insistente febbrucola), su Rai 2 questa volta, ho intravisto tal programma chiamato Italia allo Specchio o qualcosa di simile.
La conduttrice, che ho riconosciuto essere la bionda giornalista che fino a qualche tempo fa faceva la galoppina per Fido Fede al Tg4, introduce, più o meno testuali parole: "Una grande donna dello spettacolo".
Mollo, stupidamente, il telecomando un attimo rapito da questa prefazione, incuriosito da costei che altro si rivela essere altri che...Alessandra Pierelli !??!??!?!?!?!
Ora "la grande donna dello spettacolo" in questione, per chi, come me, ha purtroppo una memoria visiva abbastanza sviluppata, altri non è che la famigerata ex di Costantino Vitagliano (sì, proprio quel pezzo da 90 lanciato, e purtroppo rimasto a galla, dalla De Filippi anni fa).
In parole povere (riassunte in circa 5 minuti di trasmissione che sono riuscito, mio malgrado, a sopportare) la Pierelli raccontava in studio come, fino a tre mesi fa, avesse cantato al mondo le sue imminenti nozze (non con Costantino ma con uno sconosciuto mai nominato ma comunque più volte mostrato al pubblico da casa in foto intime con la Pierelli), e che, di punto in bianco, avesse poi interrotto questo relazione.
Mentre la Pierelli raccontava, con il sorriso in bocca, di come questa storia fosse finita, di come "se una donna non prova sentimenti sempre più crescenti è giusto che molli il suo lui", e di come avesse difficoltà a trovare l'uomo della sua vita (con pieno appoggio degli ospiti ini studio che, quasi, la trovavano tenera lei, appunto, povera stella incompresa), mi sono domandato, in ordine sparso, le seguenti domande:

1) a me che me ne fotte di tutta stà storia?
2) se io fossi il famoso ex della Pierelli, e vedessi che questa racconta in TV i fattacci nostri trattandomi alla stregua di un fessacchiotto che non le trasmetteva più certe sensazioni, quanto ci metterei a presentarmi da lei e sputargli in faccia?
3) perchè, in genere, chi lascia in una storia viene visto quasi come un eroe mentre chi viene lasciato è uno sfigato?
4) sa le Pierelli è una grande donna dello spettacolo, quanto manca alla fine del mondo?
5) perchè continuo a farmi domande e non cambio canale?

Ed infatti, su quest'ultima domanda, ho afferrato il telecomando, ho spento la TV e, pur con tutta la febbre, mi sono alzato per evitare di vedere altre cose del genere.

6 commenti:

  1. Concordo in pieno! Io per fortuna mi ammalo molto difficilmente (si, lo so che questa cosa che ho detto porta una sfiga incredibile, però va bè.... :D), però quando mi capita di mettermi davanti alla TV al pomeriggio (gran poche volte visto che preferisco la radio) e vedo certi programmi l'istinto è quello di buttare la TV dalla finestra....

    Secondo me però non ti 6 fatto una domanda, e cioè: Ma c'è qualcuno che veramente guarda questi programmi per decerebrati? E la risposta purtroppo è si, e non hai idea di quanti siano.... E' veramente triste....

    RispondiElimina
  2. alla penultima domanda rispondere: la fine del mondo è vicina, moriremo tutti!!!!!!

    RispondiElimina
  3. @lozirion: già, infatti -__-
    @Fed: io no «evil grin»

    RispondiElimina
  4. X lozirion: me lo domando anche io, spesso, ma o siamo tutti bugiardi, nel senso che diciamo di odiare questo genere di programmi e poi, di nascosto, ce li vediamo, oppure, chi fa la TV (parlo degli autori) sceglie troppo spesso per noi senza tenere conto dei reali gusti della platea televisiva.

    X Fed: ecco. avevo il dubbio che mancasse poco. Spero però di saperlo uno zinzinino in anticipo per mandare un pò di sms a gente che mi sta sulle bolas affanqubizzandoli definitivamente ^__-

    RispondiElimina
  5. @CMT: come sarebbe tu no????

    RispondiElimina
  6. Io no nel senso di io no. Non mi lascio fermare da certe piccolezze come la fine del mondo, io. Tzè! '__'

    RispondiElimina